Contatta direttamente il nostro team di supporto

Note sulla versione per GravityZone 6.3.7-7

Data di rilascio: 18/09/2018

Nuove funzionalità

  • Integrazione con Microsoft Azure

    Nuova funzione di integrazione con Microsoft Azure, per consentire a GravityZone di proteggere tue macchine virtuali ospitate nel cloud Microsoft. Puoi importare il tuo inventario di Azure in GravityZone e gestirlo utilizzando tutte le funzionalità di sicurezza disponibili. Puoi anche creare regole di assegnazione delle policy per macchine virtuali Azure tramite le loro tag.

  • Permessi di accesso automatico per utenti nei gruppi di sicurezza Active Directory

    Ora puoi sfruttare i gruppi di sicurezza AD definiti nella struttura della tua azienda per gestire l'accesso degli utenti a GravityZone. I gestori della soluzione ora possono creare regole che consentono la creazione di un account dinamico per tutti gli utenti dei gruppi di sicurezza AD specificati. Gli utenti di questi gruppi potranno accedere alla console di GravityZone con le proprie credenziali del dominio. GravityZone creerà automaticamente gli account utente quando gli utenti AD effettuano l'accesso per la prima volta.
    Puoi trovare le nuove regole di permesso di accesso in Configurazione > Active Directory.

  • Nuovo ruolo utente GravityZone

    Negli anni,quello dell'analista della sicurezza è diventato un ruolo importante nella maggior parte dei reparti IT. Bitdefender, in quanto società impegnata nel campo della sicurezza, riconosce questa importanza e per questo ha introdotto in GravityZone un ruolo utente specifico per loro. Il ruolo di Analista della sicurezza aiuta l'utente a investigare sugli incidenti all'interno della rete dei computer, tramite diversi rapporti. Con il tempo, l'analista della sicurezza avrà accesso a un numero maggiori di strumenti, che garantiranno informazioni più ampie e approfondite sugli eventi di sicurezza della rete.
    Il nuovo ruolo sostituisce quello di segnalatore e ne eredita tutti i privilegi. Agli utenti con ruolo di segnalatore già esistenti verrà automaticamente assegnato il nuovo ruolo e tutti i loro dati saranno conservati.

Problemi risolti

  • Process Inspector (Advanced Threat Protection)

    L'applicazione di modifiche alle impostazioni di Advanced Threat Protection ha causato la disattivazione e l'attivazione del modulo e l'invio di notifiche.

  • Patch Management

    La policy visualizzava un massimo di 100 server di cache patch.


Valuta questo articolo:

Invia