I criminali non riescono a tenere la bocca chiusa su Facebook

da Bitdefender Security Specialists, att. 07 November 2016

Spesso raccomandiamo quanto sia pericoloso diffondere informazioni sui social network. Ma quando si tratta di criminali che non riescono a tenere le labbra cucite, allora siamo tutti favorevoli.

Sono quasi le otto di sere del 2 marzo, lunedì, su Portobello High Street a Edimburgo. Quattro uomini guidano fuori da Ladbrokes edizioni nella loro Audi A1 nera. Tre di loro escono. Uno indossa una felpa arancione, occhiali scuri e una maschera. Gli altri - portano quello che sembra essere una pistola e un martello - indossano un vestito bianco con i cappucci su, guanti e passamontagna.

In pochi minuti sono sulla loro strada , correndo fuori in macchina in fuga - che poi abbandonano - con £ 4100 e un orologio Armani che hanno rubato da un membro del personale .

E 'chiaro che gli uomini mascherati non volevano essere identificati .

Che deve aver fatto un po ' sorridere che uno della banda ha detto " Gary , da questa parte" al suo "collega" mentre fuggivano .

Ma il peggio doveva ancora venire , perché il 21enne Gary Pacitti - che è stato accusato solo una settimana più tardi - aveva la tendenza a parlare troppo su Facebook .

In seguito alla rapina a mano armata , il disoccupato Pacitti ha postato un messaggio sulla sua pagina Facebook , accompagnata da un emoticon " senza vergogna " :

"Amo il denaro, è questo il mio problema"

Quando sua sorella gli chiese cosa avesse fatto , Pacitti vuotò il sacco:

“Ladbrokes Portobello”

Oh Dio, oh Dio, oh Dio. Non proprio un genio del crimine.

I filmati della CCTV hanno mostrato e testimoni hanno confermato che l'uomo che teneva in mano una pistola era sui 20 e circa 5 piedi e 6 pollici di altezza.

Inoltre, Il dna di Pacitti è stato trovato sulla maschera antipolvere vicino alla via di fuga secondo le Edinburgh News

Con 5 piedi 6 pollici di altezza Pacitti era già noto alle autorità - al momento dell'incidente era in libertà provvisoria , condanna differita , un ordine di trattamento e test anti-droga e di un ordine di recupero della comunità - non sembra essere stato troppo complicato per le autorità unire i pezzi di questo puzzle.

In seguito è emerso che il giorno prima della rapina , Pacitti aveva postato un messaggio sulla sua pagina di Facebook che dice " Cinque anni per mille sterline  - no grazie" , seguito da un successivo "mi sento fortunato" .

No, Pacitti non è stato fortunato. Sono state le autorità ad essere fortunate ad aver a che fare con un criminale così stupido .

Dopo l'arresto Pacitti non è stato in grado di abbandonare la sua dipendenza da Facebook, dicendo che " Guardando dei bei 7 anni...alcuni li vinci, altri li perdi".

La condanna di Pacitti è stata rinviata a luglio. Gli altri tre membri della gang ne stanno alla larga.

Ehi, ho un'idea, qualcuno ha mai pensato di controllare la lista amici di Pacitti?

Bitdefender Security Specialists

Bitdefender Labs